Praga

Il carisma di Bettina arriva nella capitale ceca nel 1995.
Gli inizi sono caratterizzati – per i primi due anni – dallo studio della lingua e dalla conoscenza della realtà locale dal punto di vista politico, culturale e sociale. Siamo aiutate in ciò dal fatto che collaboriamo con i padri carmelitani presenti al Santuario di Gesù Bambino: un’opportunità preziosa che favorisce un inserimento graduale e la possibilità di metterci in ascolto delle necessità della chiesa locale.
Quello che da subito possiamo realizzare – perché comprende ogni lingua e cultura – è l’Adorazione Eucaristica quotidiana, che iniziamo nella chiesa di S. Enrico.
Nel frattempo abbiamo modo di frequentare anche la chiesa di S. Salvatore dove, molti universitari che si avvicinano alla fede, chiedono di ricevere il sacramento del battesimo impegnandosi in un percorso di catechesi e di preparazione che dura due anni.

È proprio l’ambito universitario che apre la strada del nostro apostolato: l’accoglienza di giovani ragazze universitarie alla ricerca del senso della vita e della Verità.  
Nasce così la “Casa Edith Stein”. Un nome scelto in ricordo della santa ebrea, ricercatrice instancabile della Verità, carmelitana, morta nel campo di sterminio di Auschwitz, patrona d’Europa.
Qui le ragazze vivono in due appartamenti all’interno della medesima struttura, pensata e realizzata sia come luogo di  studio,  che come  spazio di  incontro,  ascolto, dialogo, confronto e condivisione.

Il progetto “Koinonia” vede impegnate in prima persona le tre sorelle della comunità: Sr. Raffaella, Sr. Roberta e Sr. Denisa, affiancate dai padri carmelitani, dai i gesuiti, da alcuni sacerdoti diocesani e  da laici impegnati che collaborano nella realizzazione di incontri settimanali o mensili a livello culturale e spirituale, nel campo dell’arte, della poesia e della musica, perché tutto ciò che esprime bellezza eleva l’anima e apre ad orizzonti infiniti.