Roma – Piccola Casa “S. Giuda Taddeo”

La “Piccola Casa” viene fondata nel 1907 da due giovani romane  sulla base di un’antica tradizione devozionale, particolarmente viva nella capitale, nei confronti dell’apostolo San Giuda.

All’inizio affittano una stanza per potervi erigere un altare in onore dell’apostolo; il luogo diviene così punto di aggregazione che richiama numerosi fedeli che vi accorrono per pregare.

Le due giovani iniziano poi  ad accogliere e ad assistere alcune bambine povere e abbandonate. Nel giro di pochi anni il numero delle bambine accolte aumenta notevolmente , tanto che le due giovani si rendono conto di non poter andare avanti senza un valido aiuto. Chiedono consiglio ai padri carmelitani, che indicano le suore della Bettina come le più adatte a portare avanti l’iniziativa. E’ il 1921 quando le nostre suore prendono la direzione della “Piccola Casa S.  Giuda”. Viene costruita una nuova casa che risponda alle crescenti esigenze di accoglienza, ma si procede anche alla costruzione di una chiesa, ovviamente dedicata a S. Giuda Taddea, destinata ad essere un punto di riferimento per la vita religiosa del quartiere e della città.

È un’opera particolarmente cara a tutte noi, perché continua ancora oggi a riproporre quella che è stata la prima scelta della nostra Fondatrice: la passione per i piccoli e per i piccoli più bisognosi.

Attualmente la Piccola Casa è una struttura di accoglienza per minori dai 6 ai 15 anni, ristrutturata secondo le nuove leggi relative alle comunità educative residenziali. Gli ambienti garantiscono alle minori un’atmosfera il più possibile familiare; la stessa gestione della vita comunitaria cerca di riprodurre il modello tipico della famiglia. È un luogo in cui le bambine e le ragazze ricevono una risposta piena alla loro domanda di accoglienza, di disponibilità, di affetto e di sicurezza.

L’obiettivo principale  di tutta l’équipe educativa è quello di costruire un futuro dignitoso per queste adolescenti, per trasformare in realtà i loro sogni più belli, secondo l’immagine evangelica dell’uomo.