I Santi Carmelitani

  • TERESA  DI  GESÙ (1515-1582)
  • Entra a vent’anni nel monastero carmelitano di Avila dove vive un graduale cammino di conversione a Dio, fino a giungere all’esperienza del  “matrimonio spirituale”. Unisce alla più alta contemplazione un’intensa attività. Fonda, insieme a San Giovanni della Croce, numerosi conventi e monasteri, contribuendo in modo determinante al rinnovamento dell’intera comunità ecclesiale. La sua profonda esperienza spirituale ha fatto di lei una maestra di preghiera interiore. Nel 1970 viene proclamata dottore della Chiesa da Paolo VI.
    Catechesi su Santa Teresa di Gesù di Benedetto XVI
    Dal Castello interiore, prime Mansioni, cap.1
    Dal Libro della Vita, cap. 27, circa l’umanità di Gesù
  • GIOVANNI  DELLA  CROCE (1542 – 1591)
    E’ tra i grandi maestri e testimoni dell’esperienza mistica, oltre che uno dei più grandi poeti spagnoli. Condivide con Santa Teresa di Gesù la riforma dell’Ordine carmelitano, soffrendo per questo persecuzioni e opposizioni che gli costano anche il carcere a Toledo. E’  per molti anni la guida sapiente di Santa Teresa, delle sue monache e di tante anime contemplative. Viene proclamato dottore della Chiesa da Pio XI nel 1926.
    Catechesi su San Giovanni della Croce di Benedetto XVI
  • TERESA  DI  GESÙ  BAMBINO (1873-1897)
    All’età di 15 anni entra al Carmelo di Lisieux. Si distingue per la vita di umiltà, semplicità evangelica e, soprattutto per  l’abbandono  fiducioso  in Dio. La sua “Piccola via” diventa proposta di un cammino spirituale per l’uomo di quel tempo, come per quello di oggi. Nel nascondimento del suo monastero si apre all’ideale missionario, offrendo a Dio le sue giornate a favore delle anime, in particolare dei sacerdoti e dei peccatori più lontani da Dio. Viene proclamata dottore della Chiesa nel 1997.
    Catechesi su Santa Teresa di Gesù Bambino di Benedetto XVI
  • ELISABETTA  DELLA  TRINITÀ (1880-1906)
    Entra nel 1901 nel monastero carmelitano a Dijon. Nonostante le numerose difficoltà interne e malattie sperimenta il mistero della relazione tra Dio e l’uomo e lo vive come “lode di gloria” alla Trinità presente nella sua anima. Trova nel mistero dell’inabitazione divina il suo “cielo sulla terra”, la sua grazia e la sua missione ecclesiale.
    Muore nel 1906 (dopo solo 5 anni nel monastero). Beatificata da Giovanni Paolo II nel 1984, rappresenta uno dei vertici della spiritualità moderna che riscopre la centralità della Parola di Dio e vive il mistero della partecipazione dei battezzati alla vita intima di Dio uno e trino.
    Preghiera di Elisabetta alla Trinità
  • TERESA  BENEDETTA  DELLA  CROCE  (EDITH  STEIN) (1891-1942)
    Nasce in una famiglia ebrea in 1894. Si converte al cristianesimo leggendo l’autobiografia di Santa Teresa di Gesù. Appassionata ricercatrice della verità, filosofa, discepola e collaboratrice di Edmund Husserl, autrice dei molti studi importanti di filosofia fenomenologica, psicologia e pedagogia. Nel suo lavoro scientifico continua anche dopo l’entrata nel monastero carmelitano (1933) fino alla deportazione ad Auschwiz.
    Muore nel 1942 offrendo la propria vita in olocausto per il popolo d’Israele. Nel 1998 viene canonizzata da Giovanni Paolo II e un anno dopo proclamata patrona d’ Europa, insieme a santa Brigida di Svezia e ai santi Cirilo e Metodio.
    Dagli scrtitti spirituali di Edith Stein, La ricerca dell’essere
    Dagli scrtitti spirituali di Edith Stein, Preghiera – meditazione