La Virgo Carmeli di Bruno Saetti

02/08/2018

Virgo Carmeli, ovvero la Vergine del Carmelo: con questo titolo a Maria è stata dedicata la nostra casa di Montepiano (Prato), dove la nostra comunità, dagli anni ’30 del secolo scorso, si è integrata nel tessuto del paese dedicandosi in particolare all’educazione dell’infanzia e all’accoglienza. Ora la nostra presenza è ristretta al periodo estivo, mentre durante l’anno la casa è a disposizione per gruppi in autogestione.

Proprio in onore alla Virgo Carmeli, che ha steso il suo manto di protezione sulla città dell’Alta Val di Bisenzio, il maestro Bruno Saetti realizzò un affresco nella cappellina interna, che riveste un particolare valore affettivo per tutta la comunità locale. Lo scorso anno il soffitto della cappella ha ceduto danneggiando in maniera significativa l’opera, per cui si è reso necessario un intervento immediato. Il Comune ha messo a disposizione le risorse per eseguire il restauro e il restauratore Franco Milani, allievo di Leonetto Tintori, ha potuto mettersi all’opera.

All’inaugurazione del rinnovato affresco erano presenti lo stesso restauratore, il sindaco Giovanni Morganti e l’assessore alla Cultura del Comune di Vernio, Maria Lucarini. Don Enrico Bini, parroco di Montepiano per numerosi anni, ha presieduto la celebrazione eucaristica rinnovando l’affetto e la riconoscenza per la presenza della comunità religiosa, il suo servizio, e la sua spiritualità carmelitana, dove il monte Carmelo rappresenta il monte della preghiera, della vita spirituale e interiore.

La cappella e il suo affresco saranno di nuovo visitabili in estate, grazie ad aperture concordate con il Comune, in occasione di una mostra dedicata agli artisti di Montepiano.